COSA VEDERE A LISBONA IN 4 GIORNI

Lisbona è una città che offre diverse attrattive non solo all’interno della sua area, ma anche nei dintorni. E’ proprio questo quello che colpisce di questa capitale dove si respira un clima mediterraneo tipico della Penisola Iberica. Ve ne innamorerete presto per quel suo essere rustico, un po’ selvaggio ma che ti entra dentro e nel momento in cui si riparte ti lascia quel pizzico di malinconia. Il periodo in cui abbiamo deciso di andare noi è stato maggio e credo che sia uno dei periodi migliori per visitare la città. Il clima è mite con giornate calde ma non eccessivamente che permettono di visitare con calma. A Lisbona è presente anche un fuso orario diverso da quello italiano, si registra un’ora in meno. Tenevi forte quindi e non esitate a scoprire con noi cosa vedere a Lisbona in 4 giorni.

Praça Rossio con la sua pavimentazione geometrica e il teatro sullo sfondo
Praça Rossio con il teatro

1° GIORNO VISITA DEL CENTRO STORICO

Atterriamo all’aeroporto Humberto Delgado con la compagnia di bandiera Tap Portugal. Prenotando vedrete che questa compagnia è molto presente nei vari motori di ricerca e solitamente è abbastanza economica come le principali low cost europee. Usciti dall’aeroporto la prima cosa da fare come al solito è cercare un mezzo di trasporto che sia il più economico e possibilmente veloce. Ci sono diversi modi possibili: Uber, taxi, metro e aerobus. Noi scegliamo di prendere l’Aerobus ma la metro è quella che sentiamo di consigliarvi per velocità e prezzo. Arriviamo nella struttura prenotata e depositiamo le valigie per poter iniziare subito con la scoperta del centro. Noi adottiamo quasi sempre questo modo ovvero conoscere il cuore della città prima di tutto il resto. La prima cosa da fare è quella di procurarci la Lisboa Card che ci sarà utile per prendere tutti i mezzi che la città mette a disposizione. Se non l’avete fatta in aeroporto potete fare come noi ovvero: prendete la metro e scendete alla fermata di Baixa-Chiado. Da li a pochi passi si trova la piazza principale di Lisbona che è Praça do Comercio. Qui sotto i porticati che la circondano, troverete degli infopoint che vi permetteranno di acquistare la card e tutti i biglietti delle varie attrazioni. La Lisboa Card permette degli sconti anche sulle varie entrate a musei e quant’altro. Si può fare di massimo 72 ore al costo di 40€. Una volta acquistata siamo pronti per visitare Lisbona. Prima cosa da vedere è l’arco di Rua Augusta. Questo arco si trova alla fine dell’omonima strada che è una delle principali dove si trovano bar e ristoranti ed è anche la porta d’accesso principale a Praça do Comercio. Qui è possibile salire ed essere affacciati come su un balcone; da una parte la piazza e un gran panorama sul fiume Tago. Alle nostre spalle abbiamo la vista sulla città e sull’Alfama, il quartiere più antico. Scesi da qui proseguiamo per il centro per arrivare a Praça Rossio, caratteristica per le sue numerose fontane, la pavimentazione geometrica e il teatro. Rimanendo in centro c’è la possibilità di salire anche sull’Elevador de Santa Justa, un ascensore del diciannovesimo secolo molto particolare che raggiunge i 45 metri d’altezza. Il prezzo per salire è di circa 4€ ma se siete già saliti sull’Arco di Rua Augusta non conviene salire anche qui più che altro per evitare la coda che solitamente è piuttosto lunga. Lasciamo per un momento il centro storico per fare una passeggiata lungo Avenida da Ribeira das Naus lungo il fiume Tago dove possiamo osservare anche il Ministerio da Marinha. Come ultima visita prima di cena ci rechiamo in Largo da Sé, poco più in la di Praça do Comercio per osservare la Cattedrale di Santa Maria Mayor con la sua particolare facciata. Per la prima sera per cena, potete rimanere in questa zona ma state attenti a non andare nella zona di Baixa  perché qui ci sono molti ristoranti turistici e la qualità del cibo non è molto elevata.

Uno scorcio di Praça do Comercio dall'Arco di Rua Augusta. Sullo sfondo il fiume Tago.
Uno scorcio di Praça do Comercio dall’Arco di Rua Augusta

2° GIORNO GIRO CON IL TRAM 28 E BELEM

Facciamo colazione e poi con la metro scendiamo alla fermata di Martin Moniz. Da qui parte infatti il tram 28, uno dei più antichi della città e che permette di attraversare i quartieri di Graça, Alfama, Baixa e Estrela. E’ un’esperienza davvero suggestiva arrampicarsi lungo queste vecchie vie con un tram di questo tipo. Finito il giro con il tram torniamo verso Praça do Comercio e ci dirigiamo nella vicina Avenida Infante Dom Henrique dove ogni quarto d’ora circa passa il bus che porta a Belem, zona molto famosa alle porte di Lisbona. Qui passeremo il resto del pomeriggio date le attrazioni da visitare. Primo su tutti il Mosteiro dos Jeronimos. Qui facciamo il biglietto da 10€ che ci permette l’accesso anche alla Torre di Belem. Potete poi decidere di salire sul Monumento alle Scoperte dedicato ai grandi navigatori portoghesi e il prezzo è di 6€. Da qui si ha una vista molto suggestiva su Belem e sul fiume Tago con vista sul ponte 25 Abril. Non dimenticate prima di andare via da Belem, di assaggiare il tipico e famoso “pastel de nata” nel Pasteis de Belem. Ogni giorno la coda è davvero lunga ma fidatevi che ne vale la pena per assaggiare questa prelibatezza che spiegherò nella sezione Piatti Tipici. Con la giornata che volge ormai al termine ci rechiamo in Rua do Alto do Duque per tornare a Lisbona. Per cena consigliamo di recarvi ai piedi del Castelo di Sao Jorge, precisamente il Largo Sao Cristovao dove si trova un ristorante tipico molto spartano ma economico e con cibo tipico e di qualità. Il ristorante si chiama O Velho Eurico, non abbiate aspettative a livello di servizio perché sarete in tavolini di fortuna con tovagliette di carta ma vi assicuriamo che il cibo è ottimo. Per il dopocena ci sono dei locali molto suggestivi nella zona del Bairro Alto. Attraversiamo Baixa per raggiungere questo quartiere con stradine che si inerpicano per la collina e dove ci sono piccoli locali per gustare un buon drink.

La Torre di Belém con il suo quotidiano afflusso di gente.
La Torre di Belem con un grande afflusso di gente in coda

3° GIORNO GITA FUORI LISBONA A SINTRA E CABO DA ROCA

La proposta per il terzo giorno ci porterà fuori Lisbona e quindi abbiamo bisogno di tutta la giornata. Dopo colazione prendiamo la metro e scendiamo a Restauradores. Qui troviamo la stazione del treno di Rossio. Facciamo il biglietto che costa 2,25€ e in quaranta minuti arriviamo a Sintra. Questo luogo è famoso per essere ricco di ville immerse in grandi giardini e castelli disseminati nelle colline. Il nostro consiglio per poter vedere tutta la zona che è davvero ampia è quella di prendere il bus turistico 434 che ci permette di effettuare un giro lungo tutta la zona. Si può decidere di scendere a visitare un castello oppure rimanere sul bus e proseguire. Ci fermiamo al termine nella piazzetta principale dove troviamo il piccolo paesino ricco di negozi di souvenir ma non solo. Qui possiamo anche gustare la tipica “Ginjinha”, un liquore alla ciliegia servito in una piccola coppetta di cioccolato da mangiare subito dopo.  Da Sintra possiamo prendere l’autobus 403 che ci porta a visitare Cabo da Roca, ovvero il punto più a ovest dell’Europa Continentale con scogliere a strapiombo sull’Oceano Atlantico, davvero emozionante. Da Cabo da Roca non è poi necessario tornare a Sintra perché c’è il treno che ci porterà nuovamente a Lisbona. Per cena a noi è piaciuto talmente tanto il ristorante O Velho Eurico del giorno precedente, che decidiamo di ritornarci con gioia della proprietaria, molto simpatica e la quale intrattiene la clientela cantando e scambiando battute. Dopo cena decidiamo di recarci nella zona di Cais do Sodrè, quartiere famoso per la vita notturna. Un tempo questo era un quartiere a luci rosse e infatti troviamo un locale alternativo, una specie di discobar organizzato su più piani, che un tempo ospitava un bordello. L’interno colpisce per le scale con muri pieni di graffiti e le sale molto particolari.

Uno scorcio delle case tipiche di Sintra da uno dei tanti punti panoramici.
Uno scorcio delle case tipiche di Sintra

4° GIORNO VISITA AL QUARTIERE ALFAMA

Sfruttiamo l’ultimo giorno per vedere ancora alcune cose che ci mancano in città. Ci manca innanzitutto una bella passeggiata all’interno del quartiere Alfama, che si arrampica per la collina e domina il centro di Lisbona. La strada è tutta a ciottoli con solo i binari del tram a spezzare il contrasto. Lungo il tragitto lungo Largo do Limoeiro sulla destra vediamo uno spiazzo ovvero il Jardim Julio de Castilho dove c’è una gran bella vista sulla foce del Tago. Non solo perché qui si trova anche una chiesetta bianca la Igreja de Santa Luzia e da lato di destra possiamo ammirare i tipici azulejos, mosaici blu portoghesi. Facciamo una sosta per arrivare in cima all’Alfama e dove si trova il Castelo de Sao Jorge. Noi preferiamo ammirarlo da fuori ma il prezzo per la visita è di 10€. Ci fermiamo poi in un piccolo bar con un terrazzo dove ci gustiamo una birra Sagres con vista sul mare e sul quartiere più magico di Lisbona. Finita la sosta scendiamo e ci dirigiamo verso Baixa, precisamente in Largo do Carmo dove si trova l’omonima chiesa. Questa non è una chiesa come le altre. Era infatti la chiesa gotica più imponente di Lisbona prima di subire la distruzione completa del tetto dopo il terribile terremoto che colpi’ la capitale nel 1755. Si decise però di lasciare la chiesa cosi senza ricostruire il tetto e oggi entrando, l’effetto che si ha è incredibile. Si può contemplare il cielo da dentro l’edificio, una cosa che noi non avevamo mai visto prima d’ora. L’entrata ha un costo di 4€. E’ quasi ora di lasciare Lisbona ma decidiamo di concederci un’ultima cosa. Ci rechiamo in Rua Garrett dove si trova A Brasileira, uno dei bar più antichi della capitale. Qui ci prendiamo un caffè e oltre a gustarci il suo aroma, assaporiamo anche quello della città che stiamo per lasciare. Torniamo in aeroporto e vedrete anche voi che quando sarete li, che aspetterete per il vostro gate d’imbarco, avrete quella sensazione che l’atmosfera di Lisbona vi mancherà. A presto, al prossimo viaggio!

La meravigliosa vista del cielo dall'interno della Chiesa do Carmo.
La Chiesa do Carmo con il particolare del tetto

PREZZI DI ATTRAZIONI E TRASPORTI (SI CONSIDERA PER ADULTO):

  • Lisboa Card 72h:  40€
  • Elevador de Santa Justa:  4€
  • Tram 28:  6,40€
  • Mosterio dos Jeronimos + Torre de Belem:  10€
  • Monumento alle Scoperte: 6€
  • Treno Lisbona-Sintra:  2,25€ a tratta
  • Bus 434 Sintra:  6,90€ intero giro
  • Bus 403 Sintra-Cabo da Roca:  4,15€ a tratta
  • Treno Cabo da Roca- Lisbona:  2,20€
  • Castelo de Sao Jorge:  10€
  • Chiesa do Carmo:  4€

Lascia un commento