COSA VEDERE A VIENNA GRATIS

Vienna, la capitale dell’Austria, è una città molto interessante sia dal punto di vista artistico sia da quello musicale. Qui infatti hanno soggiornato e vissuto per un lungo periodo i compositori più famosi della storia come Giuseppe Verdi, Paganini, Mozart e Beethoven. Per anni è stata sede del potere austro-ungarico, per questo sono presenti numerosi palazzi di quell’epoca dal grande fascino e sfarzo. Noi abbiamo trascorso tre giorni a Vienna e ci sono bastati per vedere parecchie cose. Siamo riusciti ad entrare anche in alcuni luoghi molto affascinanti come lo Schloss Schonbrunn, residenza degli Asburgo e della famosa principessa Sissi e all’interno della maestosa Biblioteca Nazionale Austriaca. Vogliamo proporre un itinerario che attraversa le principali attrazioni senza la necessità di spendere neanche un euro e utile allo stesso tempo, soprattutto per chi non può fermarsi a lungo nella capitale austriaca. Noi adottiamo spesso questa strategia quando abbiamo a disposizione un tempo limitato e nonostante ciò riusciamo a goderci a pieno i luoghi. Siete pronti per venire insieme a noi a scoprire cosa vedere a Vienna gratis?

Stephansplatz

Partiamo da uno dei punti nevralgici di Vienna, una delle sue piazze principali. Il nome deriva dallo Stephansdom, il Duomo di Santo Stefano, posto al centro. L’edificio è un magnifico esempio di stile gotico con la decoratissima guglia del campanile che si innalza altissima in cielo. Colpisce molto la facciata imperiosa che accoglie visitatori e fedeli da tutto il mondo. La cosa interessante è il poter entrare dentro la Cattedrale gratuitamente. Se poi volete visitare altre aree come ad esempio le catacombe o la torre campanaria, è previsto un costo per le diverse tipologie di biglietti. Consigliamo la visita sia di giorno ma soprattutto di sera cosi’ da poterlo ammirare illuminato, in tutto il suo splendore.

Stephansdom. Cosa vedere a Vienna gratis
Stephansdom

Wiener Staatsoper

Non lontano da Stephansplatz, per intenderci una decina di minuti a piedi, si trova un altro edificio molto interessante: la Wiener Staatsoper. Non è altro che l’edificio che ospita l’Opera di Vienna. Da fuori si può ammirare la maestosità della struttura datata 1869. Nel corso dei secoli si sono esibiti qui i migliori artisti e compositori musicali di caratura mondiale, tanto che all’esterno, sull’asfalto, si trovano delle stelle celebrative con i nomi di Giuseppe Verdi, Richard Strauss e tanti altri. Ogni anno si celebrano diversi eventi esclusivi come “Il ballo dell’Opera” e “il Concerto di Capodanno. Anche qui, come con lo Stephansdom e altri luoghi che tra poco descriveremo, consigliamo ugualmente la visita notturna.

Wiener Staatsoper. Cosa vedere a Vienna gratis
Wiener Staatsoper

Hofburg

Il complesso dell’Hofburg fa capire perché molti edifici di Vienna siano così imponenti. Per più di sei secoli questo palazzo è stato il centro del potere austriaco e ancora oggi è luogo di residenza e di lavoro del presidente austriaco. Pensate che la sua estensione è di 240.000 metri quadrati. La facciata del Neue Burg poi, è qualcosa di incredibile. Internamente sono ospitate diverse aree che è possibile visitare pagando un biglietto, come ad esempio la Biblioteca Nazionale, un patrimonio di testi unici e di inestimabile valore. Lo stile architettonico è di tipo rinascimentale, con colonne e statue a farne da padrone. Di giorno da sicuramente un grande senso di imponenza ma anche di sera, nonostante il buio, riesce a farsi riconoscere.

Hofburg. Cosa vedere a Vienna gratis
La facciata Neue Burg dell’Hofburg

Prater

Dopo aver descritto tre edifici importanti  dal punto di vista storico e artistico, passiamo a qualcosa di completamente differente. Dobbiamo uscire leggermente dal centro storico e attraversare il canale del Danubio, il secondo fiume più lungo d’Europa, per trovarci dinnanzi al Prater. Siamo dentro al parco pubblico più grande di Vienna che ospita un celebre parco divertimenti. In passato era un luogo di caccia ma successivamente l’imperatore Giuseppe II, lo aprì al pubblico e vennero costruiti anche caffetterie e sale da thè. L’attrazione principale oggi è appunto il luna park, il quale è visitabile anche quando non è in funzione. Si, perché le giostre costituiscono già di per sé un luogo che affascina il visitatore, come ad esempio la Riesenrad, una ruota panoramica alta 65 metri. Passeggiare nel parco è molto piacevole perché si incontrano diverse persone che fanno jogging o altre attività sportive.

Prater. Cosa vedere a Vienna gratis
L’ingresso al Prater

Hundertwasserhaus

Torniamo dall’altro lato del Danubio per visitare una zona molto particolare, anzi osiamo dire la più caratteristica della città. Si tratta di Hundertwasserhaus, un complesso di case costruite nel 1986 dall’architetto Hundertwasser. Il complesso unico di appartamenti colorati e decorati da ceramiche esterne, lo rende unico. L’artista ha voluto riprodurre un di piccolo villaggio fiabesco dove, a parte gli appartamenti, anche la strada e i lampioni circostanti sono di forme bizzarre. E’ stata addirittura riprodotta una cabina telefonica rossa tipica di Londra. Il tutto, come si fa intendere, è molto stravagante e ad oggi gli appartamenti possono essere abitati da soli individui che dimostrino di essere attivi nel campo artistico. Infine al piano terra del complesso, troverete un negozio che vende oggetti e libri dal forte richiamo artistico.

Hundertwasserhaus
Hundertwasserhaus

Naschmarkt

Veniamo ora ad un’altra zona diversa da quelle che abbiamo visto fino a questo momento. Vi portiamo a visitare un mercato cittadino dove si vende qualsiasi tipo di genere alimentare, il Naschmarkt si estende per alcune centinaia di metri fino alla stazione della metro di Kettenbruckengasse. Lungo le bancarelle si trovano venditori di olive farcite, pesce, frutta, verdura, di carne e dolci. E’ il tipico mercato rionale dove i viennesi fanno acquisti di prima qualità e i turisti sono attratti dall’atmosfera amichevole che trasmettono i commercianti. Anche questa può essere considerata un’attrazione a tutti gli effetti e ci sentiamo di consigliarla come tappa di cosa vedere a Vienna gratis.

Naschmarkt
Bancarelle al Naschmarkt

Giardini del Belvedere

Il Palazzo del Belvedere si trova nel quartiere di Landstrasse. E’ uno dei capolavori dell’architettura barocca ed è costituito da due edifici, il Belvedere Superiore e il Belvedere Inferiore. L’edificio superiore è quello scenograficamente più interessante e anche il più imponente. All’interno di entrambi si trova un museo dedicato alla storia dell’arte di Vienna tra cui una raccolta di opere del famoso pittore Gustav Klimt. Il museo è a pagamento, quindi possiamo goderci solo gli splendidi giardini alla francese. Dietro al Belvedere superiore troviamo una grossa vasca piena d’acqua, mentre nella zona anteriore troviamo una lunga distesa di giardini che arrivano fino al Belvedere. Questa è la zona più caratteristica dove, oltre alla rigorosa decorazione geometrica dei vialetti, troviamo fontane arricchite da statue equestri. Giunti all’edificio inferiore, si conclude il nostro percorso. Nonostante Vienna non sia particolarmente caotica, passeggiare lungo i giardini del Belvedere, risulta molto rilassante.

Belvedere
Il Belvedere Superiore con i suoi giardini

Rathaus

Ci troviamo di fronte all’ultimo edificio di questo nostro percorso nella capitale austriaca. Siamo in zona Ringstrasse dove possiamo osservare il Rathaus, il municipio di Vienna. L’architettura è neogotica e per chi ama i palazzi molto decorati esternamente, non può che rimanerne affascinato. La costruzione risale al 1883, oggi al suo interno hanno sede l’organo legislativo regionale e l’organo legislativo della città. Nella zona retrostante è situato il Rathauspark, un altro parco pubblico dove durante le festività natalizie, al suo interno viene installata una bellissima pista di pattinaggio su ghiaccio. Qui viennesi e turisti si ritrovano a pattinare immersi nell’atmosfera natalizia, al cospetto di un edificio di grande valore storico e artistico.

Rathaus
Il Rathaus

Alla fine del nostro tour

Abbiamo terminato il tour di cosa vedere a Vienna gratis. Come potete constatare, si possono osservare tranquillamente attrazioni senza dover pagare. Questa soluzione la consigliamo spesso per i vantaggi che si hanno sia in termini economici, sia di tempo. Basta prepararsi prima di partire un itinerario semplice e capire su cosa volete focalizzarvi. Vedrete che, se il lavoro o lo studio non vi permettono di avere molti giorni a disposizione, basta partire senza pensarci troppo. Talvolta in queste città si riesce a viaggiare in due giorni e staccare la spina anche solo per un breve periodo. Come al solito, se trovate questo articolo di vostro gradimento, significa che abbiamo raggiunto il nostro obiettivo! Al prossimo articolo da Matteo e Chiara!

Lascia un commento