IL TOUR COMPLETO DI STAMFORD BRIDGE

Londra non è una città che offre solamente attrazioni storiche ma, come ad esempio nell’articolo precedente sui migliori sky bar, offre tante attività. Il calcio è tra queste, infatti a Londra ci sono addirittura cinque squadre che giocano nella massima serie, la Premier League. Troviamo l’Arsenal, il Chelsea, il Tottenham, il Crystal Palace e il West Ham United. Per chi ama il calcio, una tappa obbligatoria durante la vostra permanenza nella capitale inglese, deve essere il tour di uno degli stadi che ospitano queste squadre. Ancora meglio sarebbe riuscire ad assistere ad una partita anche se i prezzi solitamente sono molto alti. Il tour invece è più accessibile, è un’esperienza unica. Noi abbiamo scelto di fare un tour completo di Stamford Bridge, casa del Chelsea.

Un po’ di storia

Lo stadio è ubicato a Fulham Road, nel quartiere Fulham, è il più antico del Regno Unito essendo stato inaugurato nel lontano 1877. Oggi lo vediamo nella forma rinnovata grazie ai lavori compiuti ad inizio anni novanta. Ha una capienza di 41.000 posti e tra le grandi squadre d’Inghilterra è unico dei pochi che conserva ancora l’aspetto tipico “british”. Molto probabilmente nei prossimi anni verrà rinnovato e portato ad una capienza superiore, ed è altrettanto probabile che il suo aspetto cambierà perdendo un po’ di quel fascino che lo contraddistingue.

il tour completo di Stamford Bridge
La targa esterna di ubicazione di Stamford Bridge

Come arrivare e i prezzi

Per raggiungere lo stadio c’è una comoda fermata della metro a pochi passi, quella di Fulham Broadway. A differenza di molti stadi, non solo in Inghilterra ma anche nel resto del mondo, questo complesso non è ubicato in periferia ma vicino alle abitazioni e non molto lontano dal centro. Una volta arrivati all’ingresso dello stadio, c’è una struttura adiacente con scritto “ Stadium tours and museum”. Recatevi all’interno dove potete acquistare il biglietto. Il costo è di 24 pound e vi permette di visitare tutto lo stadio, compreso il museo.

il tour completo di Stamford Bridge
Ingresso alla biglietteria e al museo

All’interno del museo

La visita parte dalla zona dove sono conservati tutti i cimeli che hanno fatto la storia del club. Ci sono maglie dei calciatori più importanti come Lampard, Terry, Gudjohnsen, Drogba e Ashley Cole per citarne alcuni. Si possono ammirare anche le scarpe con cui molti di loro hanno affrontato match importanti, inoltre è possibile osservare le foto degli allenatori più vincenti come Josè Mourinho, poi ci sono i vari trofei in bacheca. Alcune sale sono interattive e permettono di giocare con dispositivi elettronici, altre invece sono adibite addirittura per calciare palloni come se ci si trovasse all’interno di un luna park. Non mancano ovviamente anche diversi filmati dove raccontano la storia del club, che fanno rivivere le partite più storiche e i gol più belli.

il tour completo di Stamford Bridge
I trofei della Premier League

Il tour dentro allo stadio

Qui inizia il vero e proprio tour guidato dove insieme ad un gruppo si parte per la visita. I visitatori si siedono sugli spalti mentre la guida si introduce e inizia a narrare un po’ di storia del club, coinvolge i presenti con domande e li immerge nella squadra, come un vero tifoso. Poi si passa lungo il campo per arrivare nella sala stampa. La guida spiega come i giocatori e l’allenatore affrontano le domande dei giornalisti durante la conferenza stampa post partita. I visitatori vengono prima fatti sedere di fronte, come se fossero loro i giornalisti, poi ognuno può farsi fotografare seduto direttamente nella postazione che di solito viene occupata dall’allenatore.

Sala stampa e spogliatoi

Il passo successivo è la visita agli spogliatoi. Si varca prima in quello delle squadre ospiti dove vengono raccontati aneddoti curiosi e poi si arriva in quello del Chelsea. La differenza è abissale. Il primo è uno spogliatoio molto semplice mentre quello della squadra di casa è curato in ogni dettaglio. Ogni calciatore infatti ha il proprio nome su una targhetta, si trova ogni tipo di comfort come docce ampie, vasca idromassaggio, una piccola palestra e infine, una cucina. Anche qui vengono raccontate una serie di curiosità. Terminata la visita agli spogliatoi, si torna in campo accedendo dal tunnel d’ingresso dove è possibile sedersi nella zona adibita alle panchine per i calciatori.

La conclusione del tour

Quando il tour sembra giunto al termine, la guida ci accompagna lungo gli spalti posizionati dietro la porta, mostrandoci prima il settore riservato ai tifosi ospiti, poi facendoci salire al secondo anello. Da qui si ha una vista molto più ampia dove vengono raccontati gli ultimi interessanti aneddoti. La guida alla fine dice di essere un tifoso del Chelsea da più di quarant’anni e per questo, più che un lavoro, è una passione. Adesso capiamo perché riesca a coinvolgere così tanto il pubblico. Dobbiamo dire che è stata un’ottima scelta da parte del club a dare quest’opportunità ad un tifoso. Chi meglio di lui, può raccontare un tour così dettagliato e intrigante? Ora il giro turistico, dopo circa quarantacinque minuti, è davvero concluso. Rimane la possibilità di acquistare il merchandising ufficiale all’interno del fan shop, noi decliniamo questa possibilità.

Considerazioni finali

Ci sentiamo di consigliare questo tour per i tanti appassionati di calcio che si trovano in visita a Londra. Complessivamente il tempo da impiegare a Stamford Bridge è di un’ora e crediamo che sia una bella opportunità respirare l’atmosfera all’interno di uno stadio inglese. Il prezzo poi, ribadiamo di 24 pound, è onesto e in linea con i principali tour degli stadi d’Europa. Se siete con il/la vostra partner che non ama il calcio, provate lo stesso a convincerli come ho fatto io con Chiara perché fidatevi che anche loro apprezzeranno. Da Londra per il momento è tutto, al prossimo articolo! See you soon!

Lascia un commento