PIATTI TIPICI A VIENNA

Dopo aver parlato di cosa vedere a Vienna gratis, in questo articolo vi elencheremo i piatti tipici che potrete assaggiare. La cucina austriaca è influenzata da quella tedesca e da altri paesi confinanti a est, come Repubblica Ceca e Ungheria. Tipicamente in questi paesi, vanno molto le zuppe e le pietanze a base di carne. Come vedremo, tra i piatti austriaci troviamo una buona selezione di dolci, apprezzati molto anche in Italia e nel resto del mondo. Scopriamo insieme quali sono e perché no, magari provare a riprodurre qualche ricetta a casa vostra.

I primi piatti

La Nudelsuppe

La Nudelsuppe è una zuppa di spaghetti tipica nei paesi asiatici. “Nudel” infatti richiama i noodles, che indicano i classici spaghetti consumati in Asia. Qui in Austria, è solito accompagnare questa zuppa con bocconcini di carne di manzo. La prima cosa che abbiamo assaggiato a Vienna è stata questa, ideale soprattutto in inverno per scaldarvi dopo una giornata fredda. In Italia io e Chiara non siamo abituati a mangiarla ma la Nudelsuppe è davvero gustosa, saporita e rigenerante.

piatti tipici a vienna
La Nudelsuppe

La Wiener Schnitzel

Tra i piatti più tipici a Vienna troviamo sicuramente la Wiener Schnitzel, ovvero carne di vitello impanata. E’ la più servita sulle tavole viennesi ma ci sono altre varianti, ad esempio con la carne di maiale. Il più delle volte viene messa in tavola con insalata e patatine fritte. La curiosità di questo piatto è quella di una disputa che da secoli è in atto tra Italia e Austria per contendersi la sua origine. Infatti la Wiener Schnitzel è la versione italiana della cotoletta alla milanese. Secondo alcuni documenti risalenti a prima dell’Unità d’Italia da parte di Pietro Verri, ci sarebbe la prova di un pranzo in cui figurava la pietanza in questione. Oggi questi documenti sono esposti nella Basilica di Sant’Ambrogio a Milano e attestano la paternità italiana. Nonostante ciò, possiamo dire che la versione austriaca è comunque molto sfiziosa.

Il Kalsbrahmgulasch

Il nome di questa portata è piuttosto complicato ma possiamo assicurarne la sua bontà. Come si può intendere, è una variante simile al Gulasch, già descritto in precedenza nelle specialità di Varsavia. E’ composto da bocconcini di carne (in particolare fegatini), accompagnati generalmente da un gateau di patate. E’ un piatto che richiama molto il nostro brasato ma è differente. Noi lo abbiamo assaggiato in un ristorante molto tipico, il Figlmuller al Wollzeile 5. A pochi passi si trova anche un altro Figlmuller , in Backerstrasse 6. Entrambi sono specializzati in piatti tipici di Vienna e per quanto riguarda la nostra esperienza, ci siamo trovati molto bene. Il ristorante è strutturato su due piani e dispone di molti tavoli. Tutto l’interno è rustico, con archi e muri in mattoni e di grande accoglienza. Il servizio è rapido e professionale. Se state conoscendo la città, è un locale che ci sentiamo di consigliare perché è abbastanza economico, visti i costi medi di Vienna.

piatti tipici a vienna
Il Kalsbrahmgulasch

Passiamo al dolce

La Sacher

Noi crediamo che la maggior parte delle persone, quando sentono parlare di Vienna, non possono che collegarla a questo famoso dessert. La Sacher è una torta al cioccolato ideata dal pasticciere Franz Sacher nel 1832. La ricetta originale prevede due strati di Pan di Spagna al cioccolato con al centro una confettura di albicocche e ricoperta da una glassa di cioccolato fondente. Di solito viene accompagnata dalla panna montata. La ricetta segreta, ancora oggi è conservata all’interno dell’Hotel Sacher in Philarmonikerstrasse 4, di fronte alla Wiener Staatsoper. Ogni giorno centinaia di turisti fanno la fila per poter gustare questo dolce. Noi l’abbiamo assaggiata al Cafè Mozart in Albertinaplatz 2, esattamente dietro all’Hotel Sacher. Qui non dovrete fare la fila ma la qualità è comunque ottima. La location è molto elegante poichè si tratta di una tipica sala da thè di fine ottocento.

Lo Strudel

Lo Strudel è un altro dessert famosissimo in tutto il mondo e molto comune anche in Italia. E’ una pasta arrotolata ripiena di mele, pinoli, uvetta e cannella. E’ un dolce completamente diverso rispetto alla Sacher ma è lo stesso molto buono. Il luogo d’origine non è l’Austria perché anche in Italia, Germania, Turchia e Ungheria ci sono delle varianti. In quasi tutti i caffè e sale da the lo troverete nel menù. Noi lo abbiamo provato in un bar a gestione italiana e abbiamo notato la differenza di qualità rispetto al Cafè Mozart. Tra i due ci sentiamo di dover spezzare una lancia a favore alla Sacher, non ce ne vogliano gli amanti dello Strudel.

piatti tipici a vienna
Lo Strudel

Considerazioni finali

Nelle nostre consuete considerazioni finali vogliamo suggerirvi come sempre, che tutto è da provare. Per noi italiani abituati ad avere una grande varietà di cibi e piatti potrebbe non essere considerata la cucina ideale, ma c’è un appunto da fare. Come avrete letto, ci sono diverse cose in comune con il nostro Paese e questo non ce l’aspettavamo. Speriamo di avervi incuriosito anche se forse già al corrente di queste specialità. Noi vi salutiamo e vi aspettiamo al prossimo articolo!

Lascia un commento